Diario semi-serio di una mamma catapultata su Gemellandia. Tra lavoro, nani e (tentativi di) vita sociale.

giovedì 4 ottobre 2012

Un anno


Celebrerò domenica prossima, fra 3 giorni, un anno di veglia quasi ininterrotta. Ebbene si, i puffi compiranno un anno – cioè, è da un anno che (quasi) non si dorme.

E’ da un anno che non penso più a me stessa, da un anno che non viaggio più, da un anno che (quasi) non esco più. E’ da un anno che ho il frigo vuoto (pieno solo di nanocibo), da un anno che non faccio shopping (se non per loro), da un anno che non metto lo smalto, da un anno che non sento (quasi) i mie amici più cari, da un anno che i miei amici sono i genitori di nani di un anno o giù di lì.

Messa giù così, sembrerebbe un bel pamphlet contro la genitorialità e il nanomondo. Eppure. Eppure. Eppure.

Eppure oggi sono tornata a casa dal lavoro e Lorenzo, che già cammina da due mesi, mi è corso incontro con il sorriso stampato sulle labbra, le braccia aperte e gli occhi sfavillanti di gioia. Tommaso si è girato, mi ha guardata e ha sfoderato il suo sguardo più disarmante, sincero, aperto, gioioso. A un genitore non serve altro. Basta un abbraccio a farti dimenticare tutte le feste a cui hai rinunciato nell’ultimo anno. E mi rendo conto che non pensavo proprio che sarei diventata così. Che avrei preferito stare a casa e addormentarli, piuttosto che andare all’aperitivo in riva al mare…

Non dico che non senta la fatica. La sento ogni santo minuto che passa durante il giorno, quando ho difficoltà a concentrarmi su qualsiasi lavoro stia svolgendo, fosse anche fare semplicemente la spesa (vedi il frigo vuoto). La sento ogni notte, quando squarciando il rumore del buio una voce si leva da non si sa bene dove e nell’annebbiamento del sonno mi alzo per raccogliere un ciuccio caduto o offrire una carezza. La fatica è immensa, e si accumula. Non va più via, perché non c’è una vacanza, un weekend, un momento di riposo, dal lavoro di bi-genitori. Vado avanti con il pensiero che sarà sempre meglio. Che cresceranno. Che migliorerà. Ma forse è un’illusione…

Questo doveva essere un post in cui raccontavo dell’organizzazione della nanofesta e vi suggerivo qualche tecnica di sopravvivenza per organizzarla senza troppi stress. Ma sono andata fuori tema. Voto: quattro. Per fortuna non ci sono professori a giudicarmi. Perché un quattro nella mia carriera scolastica l’avrei malamente sopportato (se l’avessi preso) ;)

Rimando al prossimo appuntamento i miei suggerimenti. Adesso vi lascio queste righe. Chissà, un giorno le leggeranno anche loro.



Seguici anche su Facebook http://www.facebook.com/pages/MoltiplicatoMamma/260491014064462?fref=ts e su Twitter @moltiplicamamma

10 commenti:

  1. Spero che lo leggano perchè è bellissimo! Tutto vero e vale anche per me, mamma di un solo nano che però fa per tre! Goditi questo primo emozionante compleanno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giusi. E' stato un anno pieno di emozioni...

      Elimina
  2. Vedrai, andrà sempre meglio! Auguroni a te e ai tuoi piccoli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Sta già andando meglio. Anche se sogno il momento in cui dormiranno tutta la notte e spero arrivi presto... :-S

      Elimina
  3. A ME MI HAI COMMOSSA :-) RICORDI LA STRADA CHE ABBIAMO FATTO INSIEME IN QUESTO PERCORSO ???????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La ricordo eccome. Tutte e due a ciondolare tra letto e divano, ipad in mano tu, iphone io. Botta e risposta a suon di contrazioni nella speranza di ritardare il d-day anche solo di qualche ora. Quanta paura, quante emozioni! Incredibile che sia passato un anno, vero? Bacio! ;)

      Elimina
  4. Ciao Alessia nn ti ho mai scritto ma ti leggo sempre. Mi chiamo Marianna e anch'io bimamma mi accingo fra pochi minuti a festeggiare il primo compleanno di Giada e Alice... Mi hai commosso e ho rivissuto nelle tue parole anche il mio anno "difficile" con lo sguardo sempre rivolto a quei due sorrisi sdentati che rendono il cammino meno faticoso. Un abbraccio e tanti tanti auguri ai tuoi cuccioli e a te bi-super mamma!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marianna, grazie del tuo messaggio e piacere di conoscerti "virtualmente". Scrivimi in privato, se ti va, così ci conosciamo meglio, dato che abbiamo così tanto in comune. Auguri di buon compleanno alle tue pupette ;)

      Elimina
  5. Brava, e auguri ai piccoli!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...